AGGIORNAMENTO COVID-19: LA NOSTRA ATTIVITÀ CONTINUA REGOLARMENTE

Curiosità intorno alle bandiere

  • Una bandiera può risvegliare il cervello rettiliano?

    Stiamo percorrendo una strada ed all'improvviso la nostra testa si gira di lato e il nostro sguardo fissa qualcosa che si muove: è una bandiera che sventola.

    Anche se ci stiamo spostando in macchina e la nostra attenzione è sulla strada, spostiamo lo sguardo sulle bandiere che si trovano di fianco la carreggiata. Ci siamo mai chiesti perché questo succede?

    La risposta a questa domanda si trova nel nostro cervello: non nel senso che la sappiamo già, ma nel come il nostro cervello si è formato durante l'evoluzione.

    Il neuroscienziato Paul MacLean ha elaborato la teoria secondo cui il nostro cervello è frutto di diverse stratificazioni. Praticamente nel nostro cranio abbiamo tre cervelli sovrapposti uno all'altro. Per rendere l'esempio pratico, una torta ricoperta con tre strati di glassa.

    Continua a leggere

  • La storia di un padre, di un figlio e della loro bandiera

    Le frasi fatte non sono il mio forte, ma sono costretto a riconoscere che, come disse Galileli, dietro ogni problema c’è sempre un’opportunità. (A proposito di Galileo Galilei, se dovessi attribuire una bandiera al suo lavoro, sceglierei la “Flag of Earth” disegnata nel 2007 da James Cadle.)

    Tornando a noi, grazie al lavoro di Italiana Bandiere ogni giorno imparo qualcosa di nuovo, dalla scoperta costante di nuovi araldi alla passione di ogni cliente per la propria bandiera, come se questa fosse la realizzazione plastica della propria identità.

    Per soddisfare il cliente a volte devo percorrere il famoso extra mile, il miglio in più che ci differenzia e rende Italiana Bandiere un negozio virtuale molto reale. E quasi sempre la ricompensa per quel miglio in più giustifica la fatica.
    Continua a leggere

  • Le dieci peggiori bandiere del mondo raccontate da Jack ed Erik

    Se ve la cavate con l'inglese, potete impiegate dieci minuti del vostro tempo per vedere come "aggiustare" le bandiere del mondo secondo il pensiero di Jack Douglas.

    -> Guarda il loro video su YouTube

    Lui è uno YouTuber che ama prendere in giro tutto quello che lo circonda perché, come afferma nel suo canale, ha troppa paura di affrontare la realtà.

    Naturalmente tutto è basato sulla vena ironica del personaggio che propone modifiche ilari alle bandiere più conosciute.

    Alcune delle bandiere aggiustate da Jack sono spessose e divertenti.
    Continua a leggere

  • Orrori da evitare: esporre la bandiera nel verso sbagliato!

    Abbiamo fatto le nostre ricerche o conosciamo la bandiera come se fosse quella dello stato in cui viviamo. Poi, per fugare il benché minimo dubbio, siamo andati su un sito di esperti che si occupano di bandiere in modo professionale e l'abbiamo stampata.

    Ci arriva la bandiera: corretta, precisa e con i colori giusti. A questo punto tiriamo un sospiro di sollievo e ci rilassiamo: abbiamo raggiunto il nostro risultato. Ma siamo sicuri?

    Apparentemente un certo numero di bandiere non presentano problemi qualunque sia il verso in cui vengon o esposte Ma altre devono essere esposte nel verso corretto altrimenti sono sbagliate. Proprio così, sono sbagliate anche se realizzate nel modo giusto.
    Continua a leggere

  • Incidente diplomatico alle Olimpiadi, la Cina protesta per la bandiera!

    Una bandiera è facilmente riconoscibile dalla sua grafica: un'occhiata ci permette di collegarla al paese che rappresenta. Ma non ci soffermiamo mai a sufficienza sui dettagli che fanno la differenza e che, se sbagliati, fanno arrabbiare i cittadini dei paesi che la bandiera rappresenta.

    I dubbi sulla grafica di una bandiera sono molto comuni e più frequenti di quanto si creda. Se si prova a pensare ad un paese extra europeo, ci si ricorda della bandiera? O meglio ci si ricorda di tutti i dettagli della bandiera?
    Oppure per rendere le cose più vicine con i paesi confinanti: come è fatta la bandiera austriaca o quali sono i colori in quella slovena? Per non parlare di cosa rappresenta il simbolo.
    Continua a leggere

5 articoli