AGGIORNAMENTO COVID-19: LA NOSTRA ATTIVITÀ CONTINUA REGOLARMENTE

Archivio mensile:aprile 2018

  • Meglio CMYK o RGB? Tutta la verità.

    Chiariamo subito: un buon file per la stampa dovrà essere fatto senza ombra di dubbio in CMYK. Sarebbe invece interessante capire perchè CMYK sia meglio di RGB quando si ha a che fare con la stampa, vero?

    Cos’è CMYK? Se vuoi una definizione noiosa, per quanto corretta, puoi leggere CMYK su it.wikipedia.org.

    Cos’è RGB? Anche in questo caso la voce RGB sul it.wikipedia.org è utile per comprendere di cosa si tratti.

    Alla fine però sono tante parole che generano confusione e una serie infinita di miti e leggende. La cosa interessante da notare è che:

    Continua a leggere

  • Una bandiera può risvegliare il cervello rettiliano?

    Stiamo percorrendo una strada ed all'improvviso la nostra testa si gira di lato e il nostro sguardo fissa qualcosa che si muove: è una bandiera che sventola.

    Anche se ci stiamo spostando in macchina e la nostra attenzione è sulla strada, spostiamo lo sguardo sulle bandiere che si trovano di fianco la carreggiata. Ci siamo mai chiesti perché questo succede?

    La risposta a questa domanda si trova nel nostro cervello: non nel senso che la sappiamo già, ma nel come il nostro cervello si è formato durante l'evoluzione.

    Il neuroscienziato Paul MacLean ha elaborato la teoria secondo cui il nostro cervello è frutto di diverse stratificazioni. Praticamente nel nostro cranio abbiamo tre cervelli sovrapposti uno all'altro. Per rendere l'esempio pratico, una torta ricoperta con tre strati di glassa.

    Continua a leggere

  • La storia di un padre, di un figlio e della loro bandiera

    Le frasi fatte non sono il mio forte, ma sono costretto a riconoscere che, come disse Galileli, dietro ogni problema c’è sempre un’opportunità. (A proposito di Galileo Galilei, se dovessi attribuire una bandiera al suo lavoro, sceglierei la “Flag of Earth” disegnata nel 2007 da James Cadle.)

    Tornando a noi, grazie al lavoro di Italiana Bandiere ogni giorno imparo qualcosa di nuovo, dalla scoperta costante di nuovi araldi alla passione di ogni cliente per la propria bandiera, come se questa fosse la realizzazione plastica della propria identità.

    Per soddisfare il cliente a volte devo percorrere il famoso extra mile, il miglio in più che ci differenzia e rende Italiana Bandiere un negozio virtuale molto reale. E quasi sempre la ricompensa per quel miglio in più giustifica la fatica.
    Continua a leggere

3 articoli